Il blog si è trasferito!

Sarai reindirizzato automaticamente in 6 secondi. Altrimenti vai a
http://www.zeldawasawriter.com
e aggiorna il segnalibro.

domenica, settembre 12, 2010

Ossarotte (tutte)

A pensarci bene, non esiste un ossicino del mio corpo che non sia rotto.
Ieri è stata una giornata campale, ma così densa di emozioni, creatività e amicizia che se potessi – con brevi sessioni alle terme per rimettermi in sesto – vivrei sempre così.

Avete presente quando vi passa a pochi millimetri dalla pelle una sensazione di energia positiva immotivata? Mi sento esattamente come chi stia procedendo lungo gli ultimi metri di una galleria che conduce ad un panorama marittimo mozzafiato. Piano piano il profumo di salmastro aumenta, il sole inizia a disegnare attraverso le fessure la fine dell’umidità e del buio, qualche piccola finestra sul mare crea l’euforia della visione.
Ho pochissime certezze, Amici, ma sento che il panorama è davvero dopo la curva. E se poi non fosse così, questa sensazione di rinascita e di sorpresa mi cullerà verso altre gallerie. Sempre e comunque alla ricerca del mare.

E ora, qualche immagine della giornata di ieri (le foto del backstage sono di Matteo Rousseau), il lavoro fotografico sarà inserito sul nostro sito bastiano e ovviamente anche qui ;)
Bacibelli e buonissima domenica!
xoxo

6 commenti:

alessandra ha detto...

Sai, la virtualità mi spaventa e nemmeno mi affascina, non saprei nemmeno ragionarci sopra. Ma leggerti mi fa sentire la tua mancanza.
"Tunst", la parola qui sotto, sembra il suono di una volume che cade perché ho allungato la gamba sul divano!

Shokoofeh ha detto...

Lovely photos! :)

Zelda was a writer ha detto...

uau! alessandra, questo è davvero un commento di quelli che stendono!
più del riso ai funghi mangiato all'una, per intenderci.
in un modo più leggiadro, metaforico, romantico.
insomma, GRAZIE!
ma davvero.

ora cercherò qualcosa per digerire il riso :(

Zelda was a writer ha detto...

Thank you Shokoofeh!!
I love your blog!
baci

adblues ha detto...

Bello bello bello.

Le tue parole iperpositive (a cui mi tengo vicino vicino nella speranza di venir contagiato) e le tue foto, veramente incredibili... Ai limiti della gelosia.

L'ultima poi è qualcosa di geniale (io sono affascinato dai riflessi)che ad ogni visione regala particolari nuovi e da scoprire...

La seconda è intrigante... Mi porta a sognare cosa ci sarà "sopra"... ;-)

Zelda was a writer ha detto...

ciao alex!!
le foto questa volta non sono mie, ma del mitico Matteo Rousseau :D
sono le foto di backstage di un lavoro fotografico che presto pubblicheremo.

grazie grazie grazie!
speriamo che il buonumore dilaghi. una buona predisposizione alla vita non risolve, è vero, ma aiuta. eccome se aiuta!
buona giornata!